A Montesilvano dopo 10 anni temporaneo divieto di balneazione. Discutiamone…

0
25

La stampa locale riferisce che nel giorno 10/08/18, a seguito di ordinanza del sindaco, è stato apposto un divieto di balneazione a Montesilvano sul tratto di litorale compreso tra via Ungheria e via Trentino a seguito di segnalazione dell’ARTA. Ciò perchè i prelievi di routine sul sito  “zona antistante via Leopardi” del giorno 08/08 hanno evidenziato una concentrazione del batterio escherichia coli di 670 MPN/100 ml superiore quindi al valor limite accettato dalla vigente normativa sanitaria di 500 MPN/100 ml. In tale sito non si era mai verificato nessun superamento di tale limite negli ultimi anni.

La presenza in eccesso di tale batterio nell’acqua di mare denota lo sversamento di acque a forte concentrazione fecale, cioè acque di fogna. Tale batterio non è necessariamente patogeno ma indica, inequivocabilmente, la presenza di feci il che evoca la possibilità di infezioni, anche gravi, se chi sversa i propri reflui organici è affetto da malattie infettive.

L’evento è stato eccezionale e di breve durata e quindi non disastroso ma richiede, necessariamente, una riflessione molto più attenta di quella fin qui riscontrata. E’ molto importante che i cittadini e le loro rappresentanze siano resi partecipi della ricerca delle cause di tale evento insieme agli Enti che in qualche modo possono essere responsabili dell’evento stesso potenzialmente pericoloso sotto l’aspetto sanitario.

In dipendenza della configurazione della rete fognaria, della zona interessata dal divieto di balneazione, si ritiene che debbano partecipare allo stesso tavolo, oltre alla presente associazione di cittadini, il Comune, l’ACA, il Consorzio di Bonifica in quanto ognuno di essi gestisce opere  potenzialmente responsabili dell’evento dell’08/08/2018 e cioè il collettore rivierasco, il fosso Vallicella, le fogne locali.

Il responsabile di Cittadinanzattiva         Lucio Pulini

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.